Lista Desideri
  
Menu

Treccia a due ciocche: come si fa?

Treccia a due ciocche: come si fa?

Tra le acconciature per capelli più semplici da fare anche da sole, la treccia è quella che più di tutte riesce ed essere adattabile ad ogni occasione in cui vuoi essere con i capelli in ordine, sia che si tratti di una serata particolare, sia che si tratti di un outfit molto semplice. Romantica, briosa o sofisticata, la treccia è particolarmente indicata nelle acconciature per capelli lunghi in quanto riesce maggiormente ad essere valorizzata sia nella lunghezza che nello spessore. Non che non si possa fare anche con i capelli mediamente lunghi, ma di certo sarà meno voluminosa.

Tipi di trecce

Le varianti dell'acconciatura a treccia sono molteplici e possono differenziarsi sia per la tecnica di composizione che per quanto riguarda l'effetto finale. La treccia più classica è quella che vede l'utilizzo di tre ciocche, chiamate anche code, ma ci sono versioni con due fino ad un massimo di cinque. La treccia così ottenuta può essere lasciata composta e ordinata se vuoi ottenere un effetto bon-ton oppure morbidamente disordinata con ciuffi liberi se invece ti piace di più un look sbarazzino dal sapore boho-chic. Ma la treccia è perfetta anche negli outfit speciali, come possono essere le cerimonie. In questo caso puoi arricchirla con nastri colorati o fermagli gioiello. Tra le principali acconciature con treccia le più diffuse e trendy del momento sono sicuramente la treccia con due ciocche, quella alla francese e quella a spina di pesce.

 

Leggi ancheCome fare una treccia laterale”.

 

La treccia a due ciocche come si fa

La treccia a due ciocche, anche conosciuta come treccia twist, è estremamente semplice da realizzare ed è adatta a tutte le età: per l'ufficio, per la scuola, per il tempo libero o per occasioni formali. Qual è l'occorrente prima di iniziare? Poche cose, perché ti servono solo una spazzola o un pettine, due elastici, la lacca e un po' di manualità. Pettina bene i capelli su tutta la loro lunghezza in modo da eliminare ogni eventuale nodo. Traccia una riga laterale e porta i capelli tutti da un lato. A questo punto puoi fare una coda di cavallo più alta o più bassa a seconda del tuo gusto oppure cominciare direttamente la treccia dalla nuca se vuoi un effetto meno ordinato.

Separa i capelli in due ciocche della stessa grandezza e forma due torciglioni con le dita in senso antiorario. Dopodiché puoi procedere con l'incrocio delle due ciocche tra di loro avendo cura di seguire stavolta il senso orario e tenendole sempre ben strette. Una volta arrivata fino alle punte, ferma il tutto con un elastico e fissa con una spruzzata di lacca.

Consigli per una treccia perfetta

Prima di realizzare una treccia a due capi, ma in generale ogni volta che devi farti un'acconciatura, è preferibile lavarti i capelli uno o due giorni prima poiché troppo puliti sono difficilmente domabili. Un altro accorgimento preliminare è quello di bagnarli un po' con semplice acqua, usare uno spray lisciante oppure un balsamo leave-in in modo da eliminare l'elettricità statica. Cerca di mantenere la pazienza se la treccia non ti riesce al primo tentativo: ricordati di stringere bene le ciocche per non rischiare che ti si sciolgano. Se hai i capelli molto lunghi e non riesci ad avvolgerli in una volta sola, puoi attorcigliarli man mano raccogliendo la parte superiore della ciocca con una pinza. Se vuoi che il risultato finale sia particolarmente voluminoso puoi ammorbidire delicatamente le ciocche per dare loro più corpo. Se infine vuoi essere ancor più femminile, chiudi l'acconciatura alla fine con un fermaglio, un fiocco, un fiore o un nastro.

Gli altri tipi di treccia

Nella treccia alla francese, le due ciocche vanno attorcigliate man mano che procedi, partendo dalla parte più vicina all'attaccatura. Quindi prosegui incrociando alle due ciocche iniziali una parte dei capelli da destra e incorporali, quindi fai la stessa cosa a sinistra. Lo scopo è quello di aggiungere gradualmente la stessa quantità di capelli mantenendo la treccia equilibrata. A questo punto incrocia le ciocche più spesse, torcendole come hai fatto all'inizio e continua con questa modalità fino a quando avrai raccolto tutti i capelli di lato. La treccia francese può essere interrotta a qualunque lunghezza: una volta che hai deciso dove fermarti, fissa tutto con un elastico e procedi con una treccia normale a due capi. La treccia a spina di pesce è più vistosa di quella classica, ma comunque molto discreta ed elegante.

Dividi la coda in due: prendi una piccola ciocca da destra e falla passare sopra quella principale per unirla alla ciocca di sinistra, dopodiché ripeti la stessa operazione dall'altro lato e vai avanti così fino al termine della lunghezza dei capelli. Tutte le trecce possono essere raccolte in un elegantissimo chignon basso. È molto semplice: ti basta arrotolare la treccia finita su se stessa e fissarla con delle mollette. Questo tipo di pettinatura è elegante e raffinato, facilissimo da realizzare anche da sola e perfetto per le cerimonie perché aggiunge un tocco glam a tutto il tuo look. Per questo tipo di acconciatura e per le precedenti, può esserti di grande aiuto seguire uno dei tanti tutorial treccia disponibili sul web: una volta capiti quali sono i passaggi potrai essere in grado in pochissimo tempo di avere risultati perfetti.

Vai all'articolo precedente:Tagli di capelli per viso ovale: come valorizzarlo al meglio
Vai all'articolo successivo:Acconciatura per capelli corti
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image