Colorazione Capelli: i nostri consigli

Sempre più donne scelgono di colorare i capelli a casa, ma è necessario avere delle buone nozioni per ottenere un buon risultato.

Anche tu di certo stai pensando a una colorazione dei capelli fai da te, dunque segui questi consigli per raggiungere il tuo obiettivo.

La scelta del colore

Ognuno può scegliere il colore di capelli che si adatta perfettamente all'incarnato e che può valorizzare il viso. Per avere la certezza di fare la scelta giusta è importante consultare la cartella colori dei capelli.

Ti servirà prima di tutto per conoscere la numerazione del colore in base alla marca del prodotto e per ritrovarla quando dovrai ritoccare la ricrescita.

La scelta di colorare i capelli a casa non è sempre consigliabile, se si tratta di un lavoro particolarmente complesso, come possono essere per esempio i colpi di sole.

A tale proposito esistono una serie di varianti sui colori base che ognuno dovrebbe conoscere, per non sbagliare la tonalità desiderata.

Per fare questo è necessario essere informati sulla colorimetria dei capelli. Si tratta di una scala di colori che partono da quelli primari ridotti fondamentalmente a 3: rosso, blu, giallo. Da questi si possono ottenere i colori secondari, con riflessi e sfumature in base alla nuances scelta.

Esistono anche dei colori che annullano quello già presente e che vengono detti neutri. Tutti queste possibilità si trovano sulla famosa stella di Osvald, che è una tavola di colori con cui fare gli incroci di nuance possibili.
Con la stessa si può anche individuare il colore neutralizzante, nei casi in cui è necessario cancellare quello precedente e procedere con una nuova colorazione.

Il colore dei capelli

Decidere il colore dei capelli non è un'impresa semplice, specialmente se non hai le idee chiare e non sai come fare per eliminare eventuali residui di una tinta precedente.

In questo caso è bene distinguere qual è il punto di partenza, cioè se c'è bisogno di decolorare i capelli tinti, di procedere prima con una schiarita o rispettare la nuance già presente.

Decolorare i capelli tinti ti serve se hai intenzione di portare la tonalità dei capelli a un livello molto chiaro. Il consiglio è quello di acquistare sempre prodotti professionali, indossare i guanti in lattice e rispettare i tempi di posa. Se hai i capelli molto delicati controlla almeno 10 minuti prima che il tempo necessario sia finito, per non danneggiarli. Se decolori i capelli ogni volta non toccare la parte che è già stata schiarita, ma punta solo alle radici. Di solito a questa operazione deve seguire una cura attenta del capello, per non renderlo troppo poroso, sfibrarlo o peggio bruciarlo.

La migliore colorazione per capelli è certamente quella con meno ammoniaca, a base naturale e che contenga una parte oleosa, con trattamento dopo-colore. In alcuni casi puoi avvalerti anche delle nuove tecniche di colorazione dei capelli, che sono più delicate e garantiscono un ottimo risultato senza danneggiarli.

Schiarire i capelli tinti

Schiarire i capelli tinti si può fare, ma in modo molto graduale se si parte da una nuance scura.

L'esempio è il passaggio dal nero al biondo, che rischia di diventare un rossiccio bruciato del tutto antiestetico. Per fare questo ci vogliono almeno 7-8 mesi, facendo attenzione alla palette di colori per capelli. Devi seguire scrupolosamente le gradazioni e passare lentamente ai colori chiari.

Le sfumature dei capelli

Puoi ottenere sfumature di capelli sorprendenti scegliendo un trattamento come lo shampoo-colore o un riflessante. Anche in questo dovrai seguire la tabella di colorazione dei capelli, in quanto per ogni nuance c'è un prodotto specifico e con l'esatta gradazione. Ascolta i consiglio del tuo parrucchiere seguendo la tendenza dei colori per capelli e starai bene con te stessa.

Oggi con le nuove tecniche di colorazione dei capelli si possono ottenere risultati naturali e duraturi che soddisferanno ogni tua esigenza.

LoginAccount
Torna su
Cookie Image