Lista Desideri
  
Menu

Come proteggere i capelli al mare? Consigli e prodotti da usare

Come proteggere i capelli al mare? Consigli e prodotti da usare

E’ del tutto normale che i capelli in estate vengano sottoposti a continuo stress, soprattutto andando a mare. La costante esposizione ai raggi solari, alla salsedine e al vento rende i capelli aridi, secchi, sfibrati e opachi. Tuttavia, ci sono delle cose che possiamo fare per proteggere i capelli al mare, scopriamo quali sono.

Come sistemare i capelli al mare

Un primo accorgimento per proteggere i capelli al mare è quello di sistemarli in modo che non svolazzino in continuazione. Infatti, se li lasci sciolti, è più facile che si secchino e quindi si danneggino.

Per non rovinarli è consigliabile tenerli legati il più possibile. Ma come legare i capelli al mare? Semplice, basta fare una coda oppure uno chignon, o ancora qualche altra pettinatura che ti stia bene, ma che preveda i capelli legati. Il problema ovviamente è meno marcato per chi ha i capelli corti: in questo caso però si possono proteggere con altri espedienti.

Proteggere i capelli al  mare: cappelli e altri accessori

Oltre a tenerli legati, puoi servirti di altri metodi per proteggere i capelli al mare. Indossa un cappello oppure una bandana per coprire la chioma. Fra i vari tipi di cappello, molto carini sono quelli a tesa larga, ideali per proteggere anche il viso. Anche le bandane sono deliziose, soprattutto quelle molto colorate che aggiungono luminosità e allegria. Ottime sono anche le fasce e i foulard: come vedi non hai che da scegliere!

L'acqua del mare fa bene ai capelli

Anche se molti sostengono che l’acqua del mare danneggi i capelli, tuttavia esperti e ricercatori confermano invece che fa bene. Infatti, pare che purifichi il cuoio capelluto ed eserciti un’azione benefica sulla chioma, consentendo al capello di crescere più forte e sano.

E’ però necessario ricordare che la secchezza dei capelli al mare è inevitabile, per cui bisogna correre ai ripari e usare le protezioni adeguate per non danneggiarli.

Prodotti per capelli al mare

Fra i prodotti che assicurano massima protezione per capelli al mare troviamo spray ed oli, facili da applicare e da utilizzare per tutta l’estate. Si tratta di prodotti formulati appositamente per prendersi cura dei capelli e contengono dei filtri solari specifici ed attivi che mantengono inalterati il colore e la morbidezza inalterati.

Disponibili in varie texture, gli oli sono perfetti da usare in spiaggia oppure quando ci si espone al sole, non sporcano i capelli e si rimuovono facilmente con uno shampoo veloce. Anche gli spray sono di facile applicazione e basta qualche spruzzo per proteggere le punte o tutta la chioma.

Proteggere con l’olio i capelli al mare

Applicare l’olio per capelli al mare è indispensabile per creare una barriera sul capello e difenderlo dalle aggressioni esterne, come sole e salsedine. Esistono vari tipi di oli, ma per essere efficace scegli un olio solare eco-bio. Applicalo con le mani o con un pettine su tutta la capigliatura, sia su capelli asciutti che umidi.

Durante la giornata al mare rinnova l’applicazione, in modo che la protezione si mantenga efficace. Ottimo è l’olio di cocco per i capelli, facilmente reperibile e indicato per garantire una protezione completa alla chioma.

Altri oli vegetali efficaci per proteggere i capelli dal sole e dalla salsedine sono anche l’olio di germe di grano e l’olio di argan, anche questi da applicare nella stessa maniera.

Per una buona protezione dei capelli è importante passare l’olio anche dopo aver fatto la doccia e averli lavati. In questo modo assicuri alla chioma il nutrimento che serve per mostrarsi lucente e morbida.

Come nutrire e idratare i capelli danneggiati dal mare

Per nutrire e idratare i capelli danneggiati dal mare una soluzione ideale è quella di fare una maschera prima dello shampoo. L’operazione deve essere eseguita almeno due volte a settimana, e in questo modo puoi mantenere i capelli morbidi e lucenti e liberarli al contempo dalla secchezza.

Una maschera per capelli rovinati dal mare indicata è quella al gel di aloe vera, ingrediente naturale che idrata a fondo la chioma. Una volta applicata la maschera, massaggia con le mani e lascia in posa per quindici minuti, poi prosegui con lo shampoo.

Ottima anche la maschera all’olio di argan e con formula vitaminica adatta per capelli danneggiati, in grado di rendere i capelli in poco tempo forti e resistenti, riparati internamente ed esternamente, anche dopo i primi usi.

Più corposa è la maschera a base di burro di karitè e olio di cocco, due ingredienti efficaci nel restituire luminosità e splendore alla chioma.

E’ importante sottolineare che dopo l’applicazione della maschera bisogna usare uno shampoo delicato e non aggressivo, preferibilmente a base di ingredienti naturali, per non lasciare residui nei capelli.

Massaggiare con movimenti circolari la chioma sia durante l’applicazione della maschera che durante lo shampoo, in modo da agire sul cuoio capelluto, che risulterà certamente più pulito e idratato.

Come vedi, proteggere i capelli dal mare è possibile, basta seguire degli accorgimenti e usare i prodotti giusti.

Vai all'articolo precedente:Plopping capelli ricci: cos'è e come si fa
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image