Tagli per capelli crespi: che lunghezza scegliere

19 Agosto 2021
Tagli per capelli crespi: che lunghezza scegliere

I capelli crespi non sono facili da trattare e anche nella scelta del taglio bisogna fare attenzione, per non ritrovarsi con una chioma fuori controllo, già difficile di suo da gestire.

Questa caratteristica può essere presente sia nei capelli ricci che nei capelli lisci e può essere talmente prevalente che, se non si fa attenzione al taglio, si rischia di avere i capelli impresentabili, elettrizzati e ribelli. Per evitare inconvenienti, ecco alcuni consigli su quale lunghezza scegliere per realizzare i tagli per capelli crespi migliori.

Lunghezze tagli per capelli crespi

La scelta del taglio per capelli crespi va fatta preferibilmente insieme ad un hair stylist di fiducia, che possa anche consigliare quale si adatta meglio anche alla forma del viso della cliente. Tuttavia non bisogna allarmarsi, perché i capelli crespi, anche se difficili da gestire, si prestano comunque a diversi tagli, sia corti che medi, e anche lunghi.

Vi è anche la possibilità di optare per qualcosa di originale, sempre tenendo come obiettivo quello di far sembrare la chioma meno crespa e gonfia. Ma quali sono quelli più indicati? La scelta ideale per assecondare un po’ tutti i gusti sarebbe quella di optare per un taglio medio, magari un po’ scalato o spuntato regolare.

Questa soluzione permette di evitare l’effetto crespo, e per mantenere il taglio sempre perfetto è consigliabile tagliare i capelli una volta ogni tre mesi, così da non fare sfibrare le punte, causa principale dell’effetto crespo.

Tagli corti per capelli crespi

Fra i tagli corti per capelli crespi consigliati troviamo il bob, un taglio classico ma sempre attuale, da scegliere anche asimmetrico per non appesantire il viso. Ideale per evitare che la chioma possa gonfiarsi e avere tendenza al crespo, il bob è ottimo anche con la riga al centro o di lato. 

Oltre al bob, un taglio perfetto è anche il pixie cut, ottimo per mantenere il taglio movimentato grazie alle onde morbide e leggermente scomposte.

Tagli medi per capelli crespi

Per coloro che non amano il corto e vogliono un po’ di lunghezza, possono allungare leggermente il bob, oppure possono optare per un caschetto scalato, un taglio medio corto decisamente cool. Ottimo è anche il carrè, sicuramente fra i tagli medi per capelli crespi più gettonati in assoluto. Negli ultimi anni sono state fatte svariate proposte di carrè, come quella del ciuffo laterale che aggiunge un tocco elegante e chic a qualsiasi look.

Il taglio ideale per capelli crespi è comunque il carrè asimmetrico, ottimo per facilitare l’asciugatura, anche se si consiglia di applicare qualche goccia di olio termoprotettore per proteggere dal calore i capelli. Con l’olio, il crespo non risente del calore e il capello non si elettrizza.

Se i capelli sono ricci, non dimenticare mai di usare il diffusore e una spuma per modellarli con le mani, stropiccianddo le ciocche, in modo da conferire movimento alle lunghezze. Un altro taglio indicato è il taglio medio scalato per capelli crespi, ideale per alleggerire e sfoltire la chioma mantenendo la scalatura.

Tagli lunghi per capelli crespi

In caso di capelli lunghi e crespi, bisogna giocare con scalature e onde. Armarsi dunque di ferro arricciacapelli e creare onde morbidissime per ottenere un movimento naturale.

Il taglio lungo per capelli crespi ideale è quello con scalatura, perché incornicia il viso. Anche giocare con il colore aiuta a far apparire la chioma meno crespa, grazie ai riflessi che vengono a creare, che rendono i capelli lucenti e luminosi.

I capelli lunghi si possono anche raccogliere realizzando morbide acconciature, leggermente spettinate. Si può optare anche per l’effetto bagnato e pettinare i capelli all’indietro usando un gel specifico.

Vai all'articolo precedente:Tagli per capelli grossi e folti: quali scegliere
Vai all'articolo successivo:Tagli capelli autunno inverno 2021: corti, medi e lunghi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image