Lista Desideri
  
Menu

Come fare una treccia alla francese: passaggi da seguire

Come fare una treccia alla francese: passaggi da seguire

Spesso si pensa che preparare una treccia alla francese sia complicato ma, in realtà, è davvero molto semplice. Certo, c'è bisogno di un po' di pratica, ma non è nulla di così complesso. In questo tutorial trovi tutti i passaggi fondamentali da seguire in maniera semplice e schematica.

Treccia alla francese procedimento

Il procedimento per fare una treccia alla francese deve partire da un assunto: spazzolare bene i propri capelli per evitare che possano esserci nodi o, comunque, possano impigliarsi tra di loro. È un'operazione fondamentale, perché se si vuol creare un'unica treccia, ad esempio, è importante pettinare i capelli tutti all'indietro. A questo punto, fatte queste premesse, andiamo a vedere alcune peculiarità che renderanno questa acconciatura assolutamente straordinaria.

Come fare treccia alla francese da sola

Farsi la treccia alla francese da soli è, per certi versi, persino divertente perché possiamo dare libero sfogo alla nostra fantasia ed essere completamente autonome nelle scelte. I passaggi per fare la treccia alla francese da soli, partendo da ciò che è stato scritto qualche riga più su, non sono molti. Se i capelli sono crespi o arruffati, si possono inumidire leggermente oppure nutrire con un siero anticrespo per renderli più lisci e morbidi. A questo punto bisogna prendere i capelli (nella zona dove c'è la fronte), dividerli in tre ciocche e iniziare a intrecciarli. Preferibilmente 2 o 4 intrecci, per evitare qualsiasi problema.

Successivamente, bisogna continuare con l'intreccio, prendendo i capelli dalla zona destra e aggiungendoli alla treccia, passando poi ad aggiungere una nuova ciocca da sinistra, e così via. Insomma, per imparare come fare treccia alla francese da soli è praticamente obbligatorio saper divertirsi con i propri capelli! Questa fase, che rappresenta uno dei passaggi per fare treccia alla francese da soli, va ripetuta per tutta la lunghezza dei capelli, prendendo una volta la ciocca a destra e una volta a sinistra, indipendentemente da come si comincia.

La domanda, adesso, può sorgere spontanea: quando si arriva alla base della nuca, che si fa? Semplice, si continua con alternanza destra e sinistra, ultimando gli intrecci fino al termine dei capelli, per poi legarli con un elastico. Terminata la pettinatura, consigliamo di spruzzare un po' di lacca per capelli per fissare meglio l'acconciatura.

Come fare treccia alla francese capelli corti

Proseguiamo il nostro tutorial treccia alla francese parlando di come poterla preparare se si hanno i capelli corti. Ovviamente esistono diversi modi per farla, ma basta conoscerne alcuni per poterla preparare anche se non si hanno i capelli lunghi. Ad esempio, è possibile acconciare la treccia in maniera molto laterale, e non per forza centrale. Questo non vuol dire cambiare acconciatura ma, semplicemente, fare una piccola variazione sul modello standard.

Treccia alla francese come si fa con i capelli corti

Prima di tutto, si deve preparare una riga molto marcata lateralmente, a destra oppure a sinistra a seconda dei nostri gusti, per poi, in un secondo momento, prendere un buon numero di capelli nella parte del capo dove non è marcata la riga. Seguendo ciò che è stato scritto prima, si deve preparare una treccia non solo attaccata alla testa ma, anche, bloccarla con un piccolo elastico, possibilmente non troppo visibile per un fatto puramente estetico.

Un'altra versione della treccia alla francese che sta andando molto di moda è quella obliqua: quella, cioè, dove di spalle si possono vedere i capelli che attraversano il capo in maniera perpendicolare. Anche qui, non c'è bisogno di avere grosse competenze, né essere una parrucchiera professionista: basta solo un po' di manualità. Dopo aver tracciato una riga centrale (anche se la si fa un po' lateralmente non è un problema) si deve prendere una ciocca di capelli, sinistra o destra anche qui è indifferente, e iniziare a realizzare la treccia in maniera obliqua. Quando la si è ultimata, si deve usare un elastico per tenerla ferma, mentre i capelli restanti possono tranquillamente svolazzare sopra la testa, creando un piacevole effetto naturale che, in alcuni momenti e occasioni, non guasta mai.

L'ultima treccia alla francese con i capelli corti che descriviamo è quella doppia: in questo caso, quindi, bisogna crearne due. Un vantaggio è il non avere i capelli davanti agli occhi e, quindi, non essere costrette a spostarli di tanto in tanto. Il procedimento è molto simile a quello degli altri due: classica riga centrale da preparare e, da destra o da sinistra, far partire una treccia di qualche centimetro. L'operazione va, ovviamente, ripetuta anche dall'altro lato. Alla fine, le due trecce vanno poi unite insieme. Come è ovvio, l'elemento fondamentale che non deve mai mancare è l'elastico. Quindi, se non lo si ha in casa, è fondamentale riuscire a procurarselo e solo dopo provare la treccia che più si abbina al nostro viso.

Vai all'articolo precedente:Come fare uno chignon spettinato in poche e semplici mosse
Vai all'articolo successivo:Tagli per capelli fini: quali sono i più adatti
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image