Lista Desideri
  
Menu

Come radersi la barba

Come radersi la barba

Radersi la barba è un’operazione da svolgere con cura e attenzione, sia per ottenere una perfetta rasatura che per salvaguardare la pelle. Infatti, chi non è abituato ad avere tra le mani un rasoio da barba avrà difficoltà a destreggiarsi con questo attrezzo, ma seguendo alcuni validi consigli è possibile imparare ad usarlo e a farsi la barba senza fare danni. Per chi desidera accelerare questa operazione può anche scegliere altre soluzioni come i rasoi elettrici, pratici ed estremamente funzionali. Scopriamo quindi come radersi la barba senza irritare la pelle e senza tagliarsi.

Come radere la barba

Anche se radere la barba sembra un’operazione semplice, in realtà non è così e per questo spesso non si ottengono risultati soddisfacenti. La causa è dovuta soprattutto alla crescita del pelo della barba che non avviene in maniera uniforme su viso e collo. Inoltre, più rasature si fanno e più il pelo indurisce, quindi riesce difficile estirparlo: bisogna diventare esperti per capire verso quale direzione indirizzare il rasoio.

La paura, oltre che di sbagliare, è quella di tagliarsi, soprattutto quando le lame sono molto affilate, il che dovrebbe invece essere un fattore positivo poiché favorisce il taglio del pelo. E allora, come radersi la barba senza tagliarsi e ottenere una rasatura liscia e perfetta? E come radersi la barba senza irritazioni?

Oltre a seguire una serie di accorgimenti mirati ad evitare i tagli, per non irritare la pelle è necessario sapere anche ogni quanto radersi la barba. In genere è consigliabile fare la barba a giorni alterni, specialmente per chi ha la pelle molto sensibile, ma c’è chi non ha problemi di lesioni e irritazioni e usa il rasoio anche tutti i giorni.

Come radersi la barba con la lametta

Se scegliete di fare la barba nel modo tradizionale, ovvero con la lametta, accertatevi prima di iniziare che le lame siano ben pulite e scegliete di farla al mattino, appena svegli. In questo momento della giornata la pelle è più rilassata e più disposta ad accogliere il passaggio del rasoio. Evitate di fare passaggi troppo marcati, ma agite con delicatezza per evitare di causare tagli.

Adesso potete procedere seguendo queste istruzioni:

  • Cominciare l’operazione di rasatura applicando la schiuma oppure la crema da barba col pennello. Aver cura di scegliere una crema consistente e morbida, ma non troppo liquida. Non esagerare nell’applicazione della schiuma, metterne uno spessore giusto, che renda possibile il passaggio della lama sulla pelle. Attendere qualche minuto prima di passare il rasoio, così la pelle reagirà correttamente al prodotto.
  • Aver cura di applicare la schiuma o la crema in tutte le parti del viso dove sono presenti i peli.
  • Cominciare a passare il rasoio dall’alto verso il basso e poi dal basso verso l’alto. Eseguire l’operazione su entrambe le guance.
  • Ripetere l’operazione anche sul mento e sul collo. Per evitare irritazioni o tagli non passare il contropelo nella zona dei baffi, soprattutto se avete la pelle molto sensibile.
  • Fate passaggi brevi e non troppo ampi.
  • Passare sulle mascelle con delicatezza in quanto in genere qui il pelo è più duro.
  • Ricordatevi di sciacquare il rasoio ad ogni passata, oppure ogni due se sono molto brevi. Se però ci sono troppi peli, dovete risciacquare ugualmente.
  • Se ritenete che alcune parti del viso non sono state rasate alla perfezione ripassate il rasoio e infine sciacquate il viso con acqua tiepida o fresca e tamponare con un asciugamano senza sfregare.

A questo punto, se dopo aver tolto la schiuma o la crema ci sono parti ancora con peli, applicatene ancora e ripassate il rasoio. La rasatura è completata e adesso potete mettere il dopobarba preferito. Abbiate cura di scegliere un prodotto lenitivo, non alcolico, che nutra e idrati la pelle e sia in grado di restituirle il film lipidico eliminato dal rasoio.

 

Come radersi la barba con la lametta

 

Leggi dal Blog anche “Come curare la barba: consigli per tutte le forme e lunghezze”.

 

Rasatura elettrica barba

Se avete deciso di radere la barba con il rasoio elettrico, ma neanche con questo avete molta dimestichezza, ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi ad utilizzarlo al meglio. In realtà utilizzare un rasoio elettrico è molto semplice, ma con alcuni consigli potrete ottenere una perfetta rasatura elettrica e una pelle morbida. Come tagliare la barba con il rasoio elettrico?

Allo stesso modo della lametta, anche in questo caso è preferibile svolgere l’operazione al mattino, magari dopo aver fatto una doccia. I pori della pelle si aprono e i muscoli del viso si distendono, rilassando la pelle: anche le irritazioni sono praticamente inesistenti. Oltretutto, se usate il rasoio elettrico il vantaggio è quello di non tagliarvi, per cui non c’è alcuna paura di danneggiare la pelle.

In commercio esistono numerosi modelli di rasoi elettrici, anche wet and dry, che svolgono la rasatura anche senza schiuma, sia con acqua che a secco. Ogni tanto è utile lavare le testine del rasoio sotto l’acqua per togliere i peli, così da agevolare il successivo passaggio delle lame.

Ecco gli accorgimenti da seguire su come usare il rasoio elettrico:

  • Prima di tutto dovete spostare il dispositivo lentamente nella direzione opposta al verso dei peli, così da sollevarli e procedere più facilmente al taglio.
  • Dovete cercare di lisciare con la mano la pelle ad ogni passaggio del rasoio, per farlo scorrere meglio e favorire il taglio dei peli.

La scelta del rasoio elettrico può essere a lamine o con testine rotanti. I modelli a lamine hanno all’interno delle lame che sembrano dei piccoli coltelli: in questo caso il pelo viene tagliato quando entra nel foro. Questo tipo di rasoio è indicato per radere bene le parti difficili del viso, come la zona baffi.

Il rasoio con testine è velocissimo e riesce a catturare anche i peli che crescono in diverse direzioni, ma per essere sempre efficienti le lamine vanno sostituite almeno ogni due anni. In ogni caso, qualunque sia la scelta, è sempre consigliabile non avere fretta di radersi neanche se utilizzate un rasoio elettrico, perché la pelle ne risentirebbe e apparirebbe stressata e irritata. L’operazione di rasatura va fatta con calma, ben rilassati.

Radere barba con rasoio elettrico

Vai all'articolo precedente:Come curare la barba: consigli per tutte le forme e lunghezze
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image