Lista Desideri
  
Menu

Come scegliere la spazzola per capelli più adatta alle nostre esigenze

Come scegliere la spazzola per capelli più adatta alle nostre esigenze

Che sia in legno o in plastica, quadrata o tonda, costituita da setole naturali o da dentini in plastica, la spazzola per capelli è tra gli accessori che più risente dell’innovazione e della costante evoluzione del settore hairstyle. Sempre più spesso infatti proprio la spazzola, esibisce colore e design a discapito della tradizione che ha sempre considerato tale “accessorio di bellezza”, un semplice sostituto del canonico pettine. Oggi assume invece una connotazione differente: diviene imprescindibile per realizzare una piega sempre impeccabile, e viene concepita per adattarsi al meglio a ogni tipologia di capello, che si tratti di un liscio a spaghetto, di un mosso naturale piuttosto che di un riccio indomabile e ribelle. Qual è dunque la migliore spazzola per capelli? Come scegliere la spazzola giusta? Ecco una guida utile volta a fornire consigli e suggerimenti al fine di identificare l’accessorio che meglio si addice ad ogni tipo di chioma!

Spazzola per capelli quale scegliere

Quando ci si pone il problema legato a quale spazzola scegliere per i propri capelli, è opportuno tenere presente che in linea generale, tale accessorio può essere classificato facilmente secondo due principali macro-categorie: esistono infatti spazzole districanti così come spazzole volte principalmente all’acconciatura e alla realizzazione della piega, allo styling insomma.

Tra i modelli di spazzola più classici e forse un po' inflazionati, compare sicuramente la classica ovale, detta anche a “cuscino” che presenta setole che terminano con un piccolo pallino plastificato: un must che chiunque, o quasi, possiede certamente nel proprio bagno ma che tuttavia non risulta adatta a tutti i tipi di capello. Risulta infatti indicata esclusivamente per eliminare i nodi dai capelli lisci e mossi, conferendo lucentezza e senza irritare o stressare il cuoio capelluto.

Si tratta quindi di una spazzola districante per capelli che tuttavia pone un problema non da poco: il materiale impiegato nella sua realizzazione, tende inevitabilmente a creare elettricità statica, un fattore non certo da sottovalutare perché è esattamente tale condizione a determinare il temuto quanto antiestetico effetto crespo che dona alla chioma un terribile aspetto simile alla paglia.

Che spazzola scegliere in alternativa? Qualora i capelli siano lisci o mossi, e sempre piuttosto lunghi, meglio prediligere in questo caso un accessorio in legno costituito da setole naturali, spesso di cinghiale, in grado di ovviare adeguatamente tale problema, contribuendo a rendere la chioma ancora più luminosa e morbida, conferendo un notevole volume.

Spazzola capelli quale scegliere per una chioma riccia

Pettinare e spazzolare i capelli ricci, diciamocelo, è sempre un’incognita: meglio effettuare tale operazione quando si hanno i capelli bagnati o asciutti? Spesso addirittura ci si chiede se sia più corretto evitare di spazzolare i capelli ricci così come quali prodotti sono consigliati per conferire texture ed elasticità. In questo caso non esiste una soluzione perfetta per chiunque presenti tale tipologia di capelli, anche se tuttavia, la spazzola piatta quadrata nella maggior parte dei casi è pronta a rivelarsi risolutiva.

Perfetta per chi desidera una spazzola che non spezza i capelli, tale forma e struttura permette di non conferire eccessivo volume alla chioma, pur riducendo sensibilmente il classico effetto del riccio troppo composto, tipico del post lavaggio. In alternativa si può scegliere di optare per una spazzola in plastica munita di poche setole e piuttosto rade.  

Tali setole, essendo poco fitte e molto più morbide rispetto alle spazzole convenzionali, permettono di domare facilmente i ricci senza compromettere tuttavia la salute del capello e riducendo il rischio di comprometterne l’integrità. Un’ottima soluzione indicata per chi desidera un riccio naturale, non eccessivamente modellato e sempre un po' ribelle, seppur ordinato.

Come scegliere una spazzola per capelli universale

Come scegliere la spazzola adatta a tutti i tipi di capelli? Sono davvero poche in realtà le spazzole pronte ad adattarsi a ogni tipologia di capello. Tuttavia quelle in legno dotate di setole del medesimo materiale, permettono di districare facilmente sia i capelli lisci che quelli ricci senza spezzare le lunghezze ma al contrario in maniera molto delicata. Grazie ai piccoli pallini presenti sulle estremità, sono inoltre in grado di costituire un benefico massaggio sulla cute, promuovendo in questo modo la circolazione e di conseguenza anche la crescita dei capelli.

Come scegliere una spazzola per tutti i tipi di capelli

Come scegliere la spazzola giusta per capelli bagnati

Quando i capelli sono bagnati, una volta effettuato il lavaggio, necessitano di una spazzola pensata per sciogliere i nodi, agevolando il successivo brushing. In commercio esistono svariate tipologie di spazzole, il più delle volte in plastica e dalle forme più strane e avveniristiche che, grazie alla presenza di microdentini flessibili, permettono di districare la chioma con delicatezza, senza mai risultare aggressive.

I capelli, specie se bagnati sono infatti particolarmente fragili e, proprio a causa di tale fattore, una spazzola inadatta potrebbe pregiudicarne la salute e la bellezza, non solo rendendo difficoltosa l’operazione ma anche e soprattutto finendo per spezzarne le lunghezze.

La spazzola più adatta per la piega

E qual è la migliore spazzola per capelli adatta allo styling? Senza ombra di dubbio puntare in questo caso su spazzole tonde in ceramica o in alluminio rappresenta la soluzione ideale: costituite da una base cilindrica in grado di trattenere il calore, unitamente alle setole in fibra sintetica, permettono di trattenere facilmente i capelli, fissando la piega mediante il calore dell’asciugacapelli. Pratiche e facili da usare, risultano perfette qualora si desideri ottenere una piega impeccabile senza dover tuttavia ricorrere al parrucchiere.

Vai all'articolo precedente:Come pulire la piastra per capelli in maniera ottimale
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image