Come mettere il balsamo sui capelli: quanto tenerlo e quando usarlo

5 Agosto 2021
Come mettere il balsamo sui capelli: quanto tenerlo e quando usarlo

Nella cura dei capelli il balsamo riveste un ruolo molto importante, soprattutto quando sono secchi e hanno bisogno di essere nutriti a fondo. L’uso di questo prodotto in genere è molto semplice, o almeno così credono tutti, ma in realtà bisogna seguire delle regole precise per avere la certezza di applicarlo correttamente. Infatti, un uso corretto del balsamo contribuisce a rendere più bella e morbida la chioma, e a ridarle vigore e lucentezza. E allora, come mettere il balsamo sui capelli? Scopriamo come applicare il balsamo per ottenere una chioma setosa e senza effetto crespo. 

Ogni quanto mettere il balsamo

L’uso del balsamo più o meno frequente dipende dallo stato della chioma, dalla sua natura. In generale, il balsamo va usato fino a 3 volte a settimana per chi ha i capelli tendenzialmente secchi, oppure una volta quando sono normali. Molti invece preferiscono usarlo dopo ogni shampoo, soprattutto quando i capelli sono molto crespi. Di norma anche chi ha i capelli lunghi tende ad usare il balsamo dopo lo shampoo, per districarli più facilmente.

Quanto balsamo usare

La dose giusta di balsamo da applicare sui capelli dipende dalla chioma. Se i capelli sono lunghi occorre una quantità di prodotto maggiore, mentre sui capelli corti è sufficiente una noce di balsamo da versare sulla mano. La quantità di prodotto da applicare deve essere sufficiente a rivestire la fibra, che è quella che trae beneficio dal balsamo. Una regola è quella di evitare sempre di applicarlo sulla radice dei capelli, ma di passarlo solo sulle punte e anche nel mezzo se i capelli sono lunghi. 

Quanto lasciare il balsamo sui capelli

Il balsamo in genere si lascia agire per due o tre minuti, sufficienti per esplicare la sua azione districante e ammorbidente. È importante effettuare un buon risciacquo per evitare che rimangano residui sulla chioma.

Come applicare il balsamo per capelli

Dopo aver compreso perfettamente quanto sia importante scegliere il balsamo giusto e quando utilizzarlo, ecco tutti i passaggi su come usare il balsamo per capelli in modo corretto.

  • Fare lo shampoo come di consueto e sciacquare con cura la chioma usando acqua tiepida o fredda. In questo modo i capelli non vengono danneggiati e il freddo favorisce la chiusura delle cuticole.
  • Tamponare i capelli con l'asciugamano per togliere l’acqua in eccesso e applicare il balsamo. Svolgere questa operazione preferibilmente a testa in giù.
  • Mettere una noce di balsamo sul palmo della mano, regolandosi nella quantità in base alla lunghezza dei capelli. Se sono corti ne basta una piccola quantità, mentre se sono lunghi occorre riempire il palmo della mano di balsamo.
  • Se i capelli sono corti è sufficiente applicare il balsamo sulle punte, mentre se sono lunghi applicare il balsamo da metà lunghezza e fino alle punte, iniziando almeno da 4 o 5 centimetri dalle radici. Evitare di applicare il balsamo sulle radici per non ingrassare e appesantire i capelli, il che favorirebbe l’aumento della produzione di sebo.
  • Massaggiare con delicatezza e districare i capelli con le dita.
  • Fare agire il balsamo per 2 o 3 minuti.
  • Risciacquare con cura i capelli, con acqua abbondante per rimuovere tutto il prodotto e non lasciare residui.

Un modo per individuare se i capelli sono stati risciacquati bene è toccarli. Se risultano scivolosi al tatto, allora vuol dire che il prodotto non è stato rimosso del tutto. Ripetere quindi il risciacquo e quando la chioma sarà liscia, allora si possono tamponare i capelli con l'asciugamano e asciugarli con il phon.

Come sostituire il balsamo per capelli

È possibile sostituire il balsamo per capelli con un altro prodotto? Certamente, per ammorbidire i capelli senza balsamo è possibile ricorrere a balsami preparati con ingredienti naturali, come olio d’oliva, banana, avocado, miele, aceto, uova, combinati in modo opportuno per ottenere una chioma lucente e morbidissima.

Invece, è anche possibile sostituire il balsamo con la maschera, in modo particolare quando i capelli sono secchi e sfibrati: il prodotto risulta infatti più corposo e nutriente del balsamo. Rispetto al balsamo, la maschera deve essere lasciata in posa per alcuni minuti in più, ma non va usata ogni volta dopo lo shampoo. La maschera va applicata solo una volta a settimana, o al massimo due, per ridare corpo e vigore ai capelli secchi e danneggiati.

Sciacquare i capelli bene dopo lo shampoo, strizzarli con delicatezza per rimuovere l’acqua in eccesso e applicare la maschera su tutta la chioma. Per stenderla meglio è consigliabile dividere i capelli a ciocche, in modo da applicarla su tutta la capigliatura. Massaggiare per alcuni secondi e fare agire per circa 20 minuti, mettendo sui capelli una cuffia per doccia. Trascorso il tempo di posa, risciacquare con acqua fredda e aver cura di eliminare tutti i residui della maschera. A questo punto si può procedere con la piega.

Vai all'articolo precedente:Come curare i capelli rovinati dalla tinta: rimedi e consigli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image